Negozio vuoto

Hai un negozio? Spunti per sopravvivere

Sabato pomeriggio passeggiando per le vie del centro ho notano diverse vetrine vuote sovrastate da cartelli con scritto “Vendesi” o “Affittasi”. Per non parlare dei negozi aperti ma completamente vuoti, con i titolari seduti a fissare la porta di ingresso con espressione rassegnata.
Mi sono chiesto se abbia ancora senso aprire e gestire un negozio. Quante probabilità ci sono che un negoziante possa portare al successo il suo esercizio partendo da zero nel giro di, diciamo, tre anni? Beh, sono andato a controllare, e una statistica dice che solo il 10% degli esercizi commerciali supera i primi tre anni di vita.
Inutile girarci intorno: la responsabile della crisi dei piccoli esercizi commderciali è la GDO, con la quale sembra quasi impossibile competere oggi.

Ecco i consigli che mi sento di dare a chi ancora crede nel proprio sogno e vuole aprire una nuova attività commerciale:

  • Considera le economie di scala: se apri un solo negozio i tuoi margini saranno abbattuti dai costi fissi e dal magazzino. Devi avere più negozi!
  • Usa i social da subito per promuovere la tua attività: sono particolarmente utili perché offrono la possibilità di selezionare il target più consono per le proprie inserzioni, e sono spesso molto accurati.
  • Fai sistema: affiliati a qualche network che ti dia la possibilità di creare un effetto leva (cashback- market place etc..). “In Italia ci sono 550.000 commercianti indipendenti che, per la crescita impetuosa dell’e-commerce e l’impossibilità di contare su economie di scala, avranno enormi difficoltà a resistere sul mercato da soli – ha dichiarato il presidente di Assofranchising e vicepresidente nazionale di Confcommercio, Graziano Fiorelli –  Servirà quindi creare delle reti come quelle del franchising. In particolare le seconde generazioni di commercianti sono molto interessati a questo tipo di reti“.

Ci sono molte piccole storie di successo che testimoniano che applicare questi tre principi si rivela spesso la strategia giusta.

Hai un negozio? Raccontami la tua storia!

Contatta l’autore: vincenzo.grecomanuli@progettoenergiaefficiente.it

EMERGENZA ENERGETICA

Scarica la guida gratis!
Condividi questo articolo